Angelo Ferrara

Angelo Ferrara, gallaratese, laureato in lettere presso l'Università Statale di Milano, fonda nel 2007 LaChiaveNellaToppa, diventandone il regista, interprete e autore delle scritture drammaturgiche.

LaChiaveNellaToppa nasce come Compagnia nella primavera del 2007, riunendo insieme alcune persone con esperienze molto diverse alle spalle, con diverse provenienze: artisti che avevano lavorato in ambito plastico-figurativo.
Di qui la scelta di autori poco frequentati a teatro e con una certa densità di scrittura e di pensiero. LaChiaveNellaToppa ha scelto di concentrarsi esclusivamente sulla preparazione di spettacoli teatrali, mettendo a frutto il lavoro svolto nel corso degli anni sulla drammaturgia, sul linguaggio e sulla peculiarità del gesto vocale. Da queste premesse è cominciato il lavoro sull'opera di F. W. Nietzsche "Così parlò Zarathustra – un libro per tutti e per nessuno", lavoro cominciato nei primi mesi del 2008, dopo una serie di iniziative svolte negli U.S.A. durante gli ultimi mesi del 2007 nell'ambito di un progetto di promozione all'estero della lingua italiana, che li ha visti coinvolti in una serie di letture sceniche di testi di Giordano Bruno all'interno della Pennsylvanya University a Philadelphia e di alcuni istituti superiori e centri culturali americani.
Dopo questa esperienza all'estero, apprezzata anche da chi non capiva una sola parola di italiano, per il semplice fatto di poter gustare la musicalità della lingua, e prima di concentrarsi sul lavoro per "Così parlò Zarathustra", LaChiaveNellaToppa ha allestito uno spettacolo, andato in scena a Milano nel mese di novembre 2007 presso la Galleria Meravigli, al numero 3 della centralissima via Meravigli, intitolato "Marionettango. Tango delle marionette", basato su testi di Heinrich von Kleist, Calderón De La Barca, Franz Kafka, Edgar Allan Poe e Salvador Dalì, con musiche composte ed eseguite dal vivo da Giovanni Dettori e Paolo Gigliotti.
Nel mese di novembre 2009 ha debuttato al Teatro Studio Frigia Cinque di Milano lo spettacolo sul quale la Compagnia ha lavorato nel corso di tutto il 2008 "Così parlò Zarathustra – uno spettacolo per tutti e per nessuno", riscontrando notevoli apprezzamenti da parte di critica e di pubblico, nonostante la proposta fosse insolita e non facile. Spettacolo che ha poi replicato nel mese di marzo 2010 nella prestigiosa e surreale cornice dell'Atelier Carlo Colla e Figli di Milano, fra marionette, fondali dipinti e fili, stavolta, davvero invisibili. A luglio 2010 LaChiaveNellaToppa partecipa, come finalista, al Premio Libera I Libri, all'interno del Festival Narrazioni 2010 a Poggibonsi (SI), con un estratto dal proprio spettacolo "Così parlò Zarathustra".
Dopo le due edizioni 2009 e 2010 di "Così parlò Zarathustra – uno spettacolo per tutti e per nessuno"LaChiaveNellaToppa torna al Teatro Frigia, con uno spettacolo tratto dal romanzo "Il disperso", più conosciuto come "America", di Franz Kafka dal titolo "AMERICA – storia di Brunelda".
La produzione teatrale di Angelo Ferrara, prosegue con IL SOSIA DI DOSTOEVSKIJ - Avventure del signor Goljàdkin e infine per il 2012, JEKYLL E HYDE- Lo strano caso del Dottor Jekyll e del signor Hyde (Spettacolo Sconcerto per Voce delirante Angelo Ferrara, Flauto molesto Marica Albertario, Tastiere insinuanti e flauto traverso Giulia Finazzi, Danze incoerenti Tulsi Alessandra Perini, Regia, drammaturgia: Angelo Ferrara) da: "Lo strano caso del Dottor Jekyll e del signor Hyde" di Robert Louis Stevenson.

Angelo Ferrara ha partecipato a "Il segreto per esser felici nonostante il Parkinson"

 

 

WOODinSTOCK 2019 ha avuto il patrocinio di:

 FondazioneComunitariaVaresottoLogoMini250 Comune di Ternate    LogoASPIMini

 

WOODinSTOCK 2019 è stato possibile grazie al contributo e/o alla collaborazione di

Buscadero Day  Il Ponte Degli Artisti       Pro Loco Biandronno SOS dei Laghi ONLUS Molteni Strumenti Musicali   Dada Servizi    Ferro Pietro   Hotel Montelago    LaViscontina   La casa del Tao

Vai all'inizio della pagina

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy