Massimiliano Larocca

Massimiliano Larocca

Massimiliano Larocca

Fiorentino, classe 1976. A metà anni novanta forma la sua prima band rock con la quale propone i suoi primi brani originali, mentre contemporaneamente nasce l’amore per la poesia e il teatro.

Vince nel 1999 e nel 2000 il concorso nazionale di poesia “Mecenate” di Arezzo.

Dal 1999 collabora con la compagnia teatrale fiorentina Chille de la Balanza presso l’ex manicomio fiorentino di San Salvi.

Nel 2001 pubblica un primo album autoprodotto, Massimiliano Larocca canta Dino Campana, registrato su un 4 piste, nel quale le poesie del poeta di Marradi diventano canzone.

Nel 2004 entra in studio per registrare il suo primo vero album, intitolato Il ritorno delle passioni e composto da 12 brani originali ispirati dalla tradizione del folk statunitense e dalla musica cantautorale italiana.

L’album viene ben accolto dalla critica di settore.

Nel 2006 mette in scena l’opera teatrale/musicale Per un Dio possibile – Giordano Bruno tra eresia e furore con la regia di Francesco Chiantese, per la quale scrive un ciclo di canzoni inedite ispirate alle vicende e alle teorie del filosofo di Nola.

Nel 2008 pubblica il suo secondo disco La breve estate, dalle sonorità più rock ed elettriche, col quale vince il prestigioso Premio Lunezia per il valore musicale e letterario dell’album.

Al disco collaborano i musicisti folk americani Andrew Hardin (Tom Russell Band) e Joel Guzman (Joe Ely, Paul Simon) e gli italiani Riccardo TesiCarlo Muratori Lino Straulino. Nello stesso anno viene realizzato dal regista Adamo Antonacci il documentario Dall’invisibile il passato, sulla lavorazione del disco.

Nel 2009 forma la Barnetti Bros Band assieme a Massimo Bubola (storico collaboratore di Fabrizio De Andre’ in album quali “Rimini” e “L’indiano”), Jono Manson Andrea Parodi, che registrano a Santa Fe l’album Chupadero, pubblicato dalla Universal Music nel gennaio 2010, e che vede la partecipazione di due leggende del songwriting USA come Terry Allen Tom Russell. Il disco guadagna la copertina della rivista musicale italiana Buscadero, e sale fino alla ventiduesima posizione delle classifiche di vendita italiane.

Nel 2010 porta in scena con Chille de la Balanza lo spettacolo Dino Campana e Sibilla Aleramo.

Nel 2012 cura, per conto di Aics Toscana, il progetto The Dreamers: laboratori musicali per ragazzi diversamente abili, realizzati con la collaborazione di Paolo BenvegnùRiccardo Tesi ed Erriquez della Bandabardò.

Ai laboratori fa seguito l’incisione di un cd con 5 brani inediti nati dalla collaborazione creativa tra i 4 artisti e il gruppo dei ragazzi che viene presentato dal vivo in teatro con il cast al completo.

Ad aprile 2014 pubblica il nuovo album di inediti Qualcuno stanotte, prodotto da Antonio Gramentieri e registrato con l’ausilio dei Sacri Cuori, band con la quale collabora a tutt’oggi.

Il disco viene inserito nella lista delle candidature del Premio Tenco per la categoria miglior album dell’anno.

Ad aprile 2015 viene chiamato ad aprire la Notte Bianca di Firenze con un concerto nel carcere di Sollicciano, dove esegue integralmente dal vivo il disco Live at Folsom Prison di Johnny Cash, ancora con l’ausilio dei Sacri Cuori.

Sempre del 2015 è la seconda edizione di “The Dreamers”, che vede Larocca impegnato assieme a NadaCristina DonàCesare Basile e Antonio Gramentieri nei laboratori musicali per ragazzi diversamente abili.

Nel 2016 partecipa al disco di Nada L’amore devi seguirlo, nel quale arrangia e suona il brano “La canzone dell’amore”.

L’11 marzo 2016 esce il suo quinto album Un mistero di sogni avverati – Massimiliano Larocca canta Dino Campana nel quale porta a compimento il lavoro sulle liriche del poeta toscano iniziato 15 anni prima. Il disco è prodotto ed arrangiato assieme a Riccardo Tesi e vede la partecipazione di NadaCesare Basile ed Hugo Race.

“Un Mistero di sogni avverati” vince il Premio Lunezia Stil Novo 2016. 

Il disco è stato inoltre inserito nella lista finale delle candidature del Premio Tenco a migliore album dell’anno. Il tour del disco porta Larocca in concerto anche a Barcellona e Bruxelles.

Nel 2017 la terza edizione di “The Dreamers”, stavolta in compagnia di Bobo RondelliPeppe Voltarelli e dei due musicisti contemporanei Enrico Gabrielli (Calibro 35, PJ Harvey) e Sebastiano De Gennaro.

A dicembre 2017 viene pubblicato Natale in Q, EP a carattere natalizio di 4 brani condiviso con le band fiorentine Mago Santo e NoN, al quale Larocca partecipa con il brano inedito “Milano 2099: Natale Nucleare”.

Il 18 ottobre 2019 viene pubblicato da Santeria Records il nuovo album intitolato Exit | Enfer, prodotto artisticamente da Hugo Race (ex Nick Cave & The Bad Seeds) e registrato con l’ausilio di Howe Gelb (Giant Sand), Enrico Gabrielli Don Antonio Gramentieri tra gli altri.

Il primo singolo del disco Cose che non cambiano ha un video animato realizzato dall’artista toscano Enrico Pantani, che nella prima settimana raggiunge quota 25.000 visualizzazioni in rete.

L’album viene votato dalla critica specializzata quale miglior album toscano per il 2019, in un sondaggio promosso da La Repubblica.

A marzo 2020 esce il secondo singolo Fin du monde e relativo videoclip per la regia di Guendalina Vannini.

Massimiliano Larocca per WOODinSTOCK:
- WOODinSTOCK 2024, Domenica 21 Luglio per il Buscadero Day

Links:  

WOODinSTOCK 2024 ha il contributo di:

 

#fondazionevaresotto

WOODinSTOCK 2024 ha il patrocinio di:

 

WOODinSTOCK 2024 sarà realizzato con l'aiuto di: